Cose da fare e da non fare

dos-donts

Cose da fare

  1. Lavarsi sempre le mani prima di manipolare le lenti a contatto per ridurre la probabilità di contrarre un’infezione.
  2. Rimuovere immediatamente le lenti e consultare lo specialista di fiducia nel caso in cui gli occhi diventano rossi, irritati, o si percepiscono modifiche nella visione.
  3. Seguire sempre le indicazioni del proprio specialista di fiducia e le istruzioni d’uso presenti sulle confezioni delle lenti a contatto o dei prodotti per la cura delle lenti.
  4. Utilizzare prodotti e soluzioni per lenti a contatto suggerite dal proprio professionista della cura degli occhi.
  5. Strofinare e risciacquare le lenti a contatto come indicato dal proprio professionista della cura degli occhi.
  6. Pulire e disinfettare le lenti correttamente seguendo tutte le istruzioni presenti sulle confezioni dei prodotti per la cura delle lenti.
  7. Pulire, risciacquare e lasciare asciugare il portalenti ogni volta che le lenti vengono rimosse. Si consiglia di capovolgere il caportalenti, mentre lo si fa asciugare, in modo che la soluzione in eccesso possa defluire fuori. I porta lenti possono essere una fonte di crescita batterica.
  8. Sostituire la custodia delle lenti a contatto ogni 3-6 mesi.

Cose da non fare

  1. Non utilizzare soluzioni per lenti a contatto scadute.
  2. Non aggiungere una soluzione a quella già presente nel tuo portalenti. Dopo ogni utilizzo, elimina sempre tutta la soluzione rimasta. Non riutilizzare mai una soluzione per lenti.
  3. Non esporre le lenti a contatto all’acqua: di rubinetto, di bottiglia, distillata, di lago o di mare. Non usare mai acqua non sterile (acqua distillata, acqua di rubinetto, o qualsiasi soluzione salina fatta in casa). L’esposizione delle lenti a contatto con l’ acqua è stata associata alla cheratite da Acanthamoeba, un’ infezione corneale resistente al trattamento e alla cura.
  4. Per bagnare le lenti non metterle in bocca. La saliva non è una soluzione sterile.
  5. Non trasferire le soluzioni per lenti a contatto in contenitori da viaggio di dimensioni più piccole.Questo procedimento potrebbe influenzare la sterilità della soluzione e causare un’infezione oculare.